Novembre a Londra: non solo LuxLive

 

Londra si prepara a ospitare tre eventi dedicati al mondo dell’illuminazione. Un’unica location per tre momenti distinti e collegati, con focus sui diversi ambiti di applicazione sempre al centro del dibattito. LUXLive (18 e 19 novembre) è la vetrina delle ultime tecnologie. Dall’illuminazione residenziale, a quella stradale, dai componenti ai prodotti finiti. Votata principalmente al […]

Il sole non ha soldi, le opere effimere di Eliasson

 

Effimero è il primo aggettivo che prende forma quando penso alle opere di Olafur Eliasson. La memoria corre al 2005 (eppure mi sembra ieri da quanto è vivo il ricordo!), all’installazione Your Black Horizon, realizzata insieme a David Adjaye in occasione della Biennale di Venezia. Ricordo perfettamente la sensazione di vuoto appagante che risuonò dentro […]

auckland-castle

L’arte nel tempo e i Martiri di Bill Viola ad Auckland

 

Mirano dritte al cuore le opere di Bill Viola. Si insinuano sotto pelle e non le scordi facilmente. Non so se sia una questione di ritmo. O il fatto che si tratti di temi ancestrali. Nascita, morte, amore, odio, sofferenza, paura. ‘La sua missione è indagare cosa significhi essere un uomo, stare al mondo pur […]

Fondazione-Prada-Bar-Luce-culteredworld

Il Bar Luce progettato da Wes Anderson è bellissimo

 

Sarà un caso ma il bar più fancy di Milano si chiama Bar Luce. E a noi questa cosa ha fatto proprio piacere e ci illudiamo che sia anche un po’ merito nostro. A furia di parlare della luce, dei suoi influssi, di come utilizzarla e di come non sprecarla, siamo addirittura arrivati a Wes […]

vittorio-storaro

Quando la cinepresa è una penna per scrivere con la luce

 

Cos’è un film se non un racconto scritto con la luce? A svelarlo è il maestro Vittorio Storaro, tre volte Premio Oscar per i film “Apocalipse Now”, “Reds” e “L’Ultimo Imperatore” e autore anche di film come “Ultimo Tango a Parigi” e “Novecento”, che si autodefinisce “cinefotografo” o “scrittore della luce”. Restando all’interno di questa bella quanto veritiera […]

Non solo neon, la mostra di Mario Merz a Venezia

 

Ho sempre avuto l’impressione che le Gallerie dell’Accademia di Venezia siano molto meno famose di quanto dovrebbero. Eppure sono un luogo incredibile non solo dal punto di vista architettonico, ma anche (o soprattutto) per i capolavori che custodiscono. Durante gli anni dell’università ho trascorso in quelle sale pomeriggi interi. Passavo dalle storie di Carpaccio alle tavole […]