Euroluce: la biennale dedicata all’eccellenza dell’illuminazione

Euroluce: la biennale dedicata all’eccellenza dell’illuminazione

 
16 aprile 2015

euroluce_saverio-lombardi-valluari

Nell’anno internazionale della luce, torna Euroluce il salone biennale dedicato al mondo dell’illuminazione dal 14 al 19 aprile.
La manifestazione più importante del settore che festeggia la sua 28esima edizione, presenta nella cornice del Salone del Mobile di Milano le novità in tema di illuminazione: dagli apparecchi per l’architettura e per il residenziale alle offerte tecniche con proposte per gli uffici, i negozi, l’ospitalità oltre ai software per le tecnologie della luce. Più di 500 espositori provenienti da tutto il mondo presenteranno le novità in fatto di materiali e tecnologie del mondo della luce, determinando le tendenze per il futuro.
L’appuntamento si svolge presso il polo fieristico di Rho Fiera Milano nei quattro padiglioni 9, 11, 13, e 15. Si tratta di un evento mondiale rivolto principalmente agli operatori del settore, ai produttori, ai distributori e agli acquirenti ma anche a designer e architetti. Per tutti gli appassionati del mondo dell’illuminazione, il salone sarà aperto al pubblico nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 aprile.
Euroluce sarà protagonista anche del centro di Milano con un evento collaterale: nei giorni del salone sarà possibile visitare l’installazione “Favilla. Ogni luce una voce” in piazza San Fedele; il progetto è stato ideato dall’architetto Attilio Stocchi per celebrare il 2015, anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce. I visitatori potranno comprendere la natura fisica della luce e come si sposta e arriva a noi grazie ad un percorso realizzato all’interno di una grande “black box” nel quale la luce si manifesta associata ad un particolare suono, generando effetti sorprendenti.

www.euroluce.it

Credits
immagine in evidenza: Courtesy Salone del Mobile.Milano, Alessandro Russotti
immagine post: Courtesy Salone del Mobile.Milano, Saverio Lombardi Valluari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *