“Il postino” di Konchalovsky vince il Green Drop Award 2014

“Il postino” di Konchalovsky vince il Green Drop Award 2014

 
6 settembre 2014

71mostracinemavenezia

È Il postino di Andrej Konchalovsky il film vincitore del premio Green Drop Award alla 71. Mostra del Cinema di Venezia.

La Green Drop, destinata alla pellicola che meglio interpreta temi legati alla sostenibilità ambientale, è un’opera in vetro soffiato contenente un campione di terra dall’Antartide ed è stata consegnata a bordo dell Planet Solar, un catamarano alimentato unicamente ad energia solare.

La giuria ha premiato il lavoro del regista russo perché rappresenta “un’opera di profonda riflessione sui rapporti fra uomo e uomo e fra uomo e natura, il cui futuro è nelle nostre mani se solo vorremo assumercene la responsabilità”.

Il film, tra documentario e finzione, ha come protagonista Lyokha, postino di Kenozero,uno sperduto paesino del nord della Russia, isolato dal resto del mondo dall’omonimo lago. Il villaggio segue antiche e ormai quasi scomparse regole di autosussistenza, nonostante nelle sue vicinanze sorga una base spaziale che usa tutte le più moderne tecnologie. Un insieme di contrasti e suggestioni che appartengono anche alla realtà in cui viviamo, e che si propone di inviare un preciso messaggio, risvegliando le coscienze e togliendo il velo dagli occhi per offrire nuove prospettive di osservazione.

Il Green Drop Award 2014 è stato anche l’occasione per sottolineare quanto il cinema può fare per la divulgazione e la sensibilizzazione nei confronti di delicate tematiche ambientali, ma anche per precisare che questo settore non si sottrae a un certo impatto sull’ambiente. In Italia l’industria dei film produce infatti ogni anno circa 5.600 tonnellate di CO2.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *