Nuova luce per la Statua della Libertà, il LED conquista New York

Nuova luce per la Statua della Libertà, il LED conquista New York

 
20 luglio 2015

Il nuovo sistema di illuminazione per la Statua della Libertà, attivato per la prima volta nella notte di martedì 7 luglio, ha attirato curiosi e abitanti della Grande Mela che si sono radunati attorno alla Liberty Island per assistere all’evento.
Non si tratta del primo monumento ad utilizzare le nuove tecnologie: i LED illuminano il Washington Monument, la Casa Bianca e il Flight 93 National Memorial.
Grazie alla nuova illuminazione, la bellezza della famosa statua viene risaltata consentendo inoltre di ridurre il consumo di energia.
“La nuova illuminazione introdotta si tradurrà in efficienza energetica e permetterà di migliorare l’esperienza di milioni di persone che ammirano Lady Liberty dal New York Harbor nelle ore serali ” ha dichiarato John Piltzecker, sovrintendente del monumento nazionale della statua ed Ellis Island.

Ma sapete come nasce il simbolo della città di New York?
Fu uno storico francese, Édouard de Laboulaye, a proporre l’idea di erigere un monumento per celebrare l’amicizia tra Stati Uniti d’America e Francia. Nel 1874 iniziarono i lavori di realizzazione a Parigi ad opera di Frédéric Bartholdi, nel 1884 la statua venne terminata, smontata e spedita via nave imballata in 214 casse.
Fu inaugurata il 28 ottobre 1886, durante l’evento furono distribuite alcune miniature della statua, fabbricate dalla società francese Gaget, Gauthier & Co.
Nel 1924 la statua divenne monumento nazionale insieme all’isola sulla quale è posta.
Nel 1984 la statua venne chiusa al pubblico per due anni e ristrutturata in occasione del 100º anniversario e la sua torcia originale venne sostituita da una nuova placcata in oro a 24 carati. La cerimonia di riapertura della statua fu il 4 luglio 1986 con la presenza dell’allora Presidente degli Stati Uniti d’America, Ronald Reagan . A seguito degli attentati dell’11 settembre 2001, la statua e Liberty Island furono immediatamente chiuse al pubblico.
L’isola e l’accesso al basamento sono stati riaperti solo agli inizi di dicembre 2001 in occasione del periodo pre-natalizio; negli anni sono poi avvenute altre chiusure per motivi di restaurazione del monumento.

Qualche curiosità su Lady Liberty?
Indossa una taglia di 879 di scarpe, le sette punte della sua corona rappresentano i sette mari e i sette continenti del mondo (concetto universale di libertà) e ha festeggiato il suo 127 ° compleanno nel mese di Ottobre 2013.

www.timescolonist.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *